domenica 5 settembre 2010

Si riparte con il TROFEO ARNALDO COLOMBO



Dopo la pausa estiva, dominata da corse serali e competizioni in montagna, si ricomincia a correre nel torinese, almeno ufficialmente. E lo si fa con una manifestazione che è ormai diventata un classico: il TROFEO ARNALDO COLOMBO.

Numerosi gli atleti partecipanti che, oltre alla voglia di ricominciare, avevano anche la curiosità di conoscere l'attuale stato di forma dopo l'intermezzo vacanziero.

Vincitore di questa edizione è Bruno Santachiara davanti a Alberto Monasterolo e Nicola Grieco. In campo femminile la forte Ana Capustin non ha avuto problemi sulle avversarie Antonella Gatti e Nicol Cavallera.

FOTOGRAFIE:
FOTOGRAFIE TROFEO ARNALDO COLOMBO 2010

TRACCIATO DI GARA:
PERCORSO TROFEO ARNALDO COLOMBO 2010

La mia gara
Ed eccomi nuovamente in gara. Dopo la prova di Vische di una settimana e mezzo fa, ho approfittato del trofeo alla Pellerina per verificare lo stato di forma e cominciare a riprendere confidenza con le sensazioni di gara.

Dopo un breve riscaldamento prendo posto tra i partenti. Il percorso credo sia simile a quello del Memorial Sicari, che si tiene sempre nel parco ma d'estate in qualità di gara serale. Lo starter si allontana velocemente dagli atleti e dà il via alla manifestazione.

Si parte su asfalto ma dopo poche decine di metri si svolta bruscamente a destra, dove la densità di podisti alza ben visibile la polvere dello sterrato. Le prime sensazioni sembrano buone, ma siamo appena partiti.

E' infatti al quarto chilometro che mi accorgo di calare l'andatura. Da cosa lo capisco? Beh, dal fatto che chi poco prima mi stava a fianco, comincia a guadagnare terreno. Proseguo la gara e in una sorta di tira e molla mi avvicino e mi allontano dal gruppo avanti a me, ma sempre perdendo qualcosina.

L'ultima curva e poi il rettilineo finale. A poche decine di metri dallo striscione dell'arrivo, sento la galoppata dell'atleta alle mie spalle. Con uno sforzo non indifferente cerco di tenere il suo ritmo, ma non ce la faccio, è troppo veloce per me.

Cosa mi aspettavo da questa gara? Considerando la media di 4'11" al km nell'ultima prova nel canavese, immaginavo un ritmo di poco inferiore e così è stato. 4'08" la media sui 8334 metri del percorso, considerando però la prima metà leggermente più veloce della seconda.

Siamo solo all'inizio della seconda parte della stagione. La temperatura progressivamente più bassa e le gare accumulate nelle gambe mi porteranno certamente a migliorare il ritmo. E poi con i giusti allenamenti posso rosicchiare ancora qualche secondo. Dico sempre così, poi tanto so già come va a finire... ;-)

4 commenti:

Emilio ha detto...

Ciao, ho letto la descrizione della tua gara e mi hai fatto rivivere i momenti del mio rush finale :)
Penso che quello che galoppava dietro di te in prossimita del traguardo sia io! Ho chiuso in 34'30"...Te correvi con una canotta verde chiaro e hai gli occhiali, giusto?
Volevo salutarti al traguardo ma l'affanno mi ha sconvolto :D
Cmq è stato un piacere!

Francesco ha detto...

Ma va la che sei andato benissimo,hai battuto pure un grande podista,un certo francesco.Ciao.

Andrea ha detto...

@Emilio
Sì, ero proprio io! Sul rettilineo finale ho pensato: "Ormai sono tranquillo". Quanto mi sbagliavo, ahah! Alla prossima... sfida! Ciao

@Francesco
Vero, ho battuto il grande Francesco... non riesco ancora a capacitarmi della cosa! Cmq mi sa che il grande Francesco mi farà presto mangiare la sua polvere... ;-)

Emilio ha detto...

La prox per me sarà la Ten Fox a Volpiano (10 Km)...potremmo fare un buon ritmo assieme nel caso ci fossi anche te!