venerdì 11 dicembre 2009

TUTTA (DRITTA) a piedi nudi !



foto: Francesco Arone a TUTTA DRITTA 2009

C'era anche lui alla TUTTA DRITTA di domenica scorsa. Stiamo parlando di Francesco Arone, simbolo della corsa a piedi nudi. L'uomo che, molto tempo fa, ha deciso di liberarsi delle calzature e correre scalzo.

Mentre la maggior parte dei podisti ha come prima preoccupazione lo scegliere la scarpa giusta da indossare in gara e in allenamento, lui ha preferito rinunciare ai vantaggi (?) della tecnologia per riscoprire l'uso del mezzo più naturale di cui madre natura ha dotato l'essere umano: il piede.

Il suo esempio molto probabilmente non può essere applicato a chiunque. Tuttavia Arone ha dimostrato che non sempre le scarpe sono indispensabili per correre.

17 commenti:

Cristina ha detto...

Avrà sempre i piedi neri!
Io mi sto appassionando alle vicende di ragazzone americano che ha deciso di cercare nuovi stimoli nella corsa correndo solo con i calzini:
runninginsocks

stoppre ha detto...

io da oggi in poi correrò senza pantaloncini e mutande !! poi voglio un servizio, ROCCO, inizia a tremare !!

... E io corro! ha detto...

@stoppre tu vuoi solo un pretesto perché gli altri ti facciano stare avanti

costanza ha detto...

ah ah io questo qui lo conosco, è simpatico! però mi deve ancora spiegare dove ha comprato i tendini... beato lui che può permettersi di correre senza scarpe. se lo facessi io mi ricoverano con ogni tipo di infortunio nel giro di 10' :-)

La Polisportiva ha detto...

Aaaaaaaaa! Eccolo!! L'ho visto alla partenza..ero incredulo, quasi imbarazzato!! Alla fine mi ha dato 1'20". Giuro che al primo allenamento in pista ci provo anch'io.

stoppre ha detto...

e se pesta un cicles, la cacca o lo sputo di chi gli è davanti ??
comunque è molto muscoloso,una belva umama !! 1 su 1 milione

stoppre ha detto...

enrico : ma ci provi di punta o di tallone ??
più che in pista, meglio provarci dopo una pista....

Andrea ha detto...

@Cristina
Ah ah, fortissimo! Da domani correrò con le scarpe chiodate... su asfalto!!!

@Stoppre
Se corri nudo mi sa che quella di aprile non la corriamo insieme... :-/

PS: Spero per Enrico che correrà di punta altrimenti, scalzo, si distrugge i talloni...

@Eiocorro
E ci riuscirà benissimo...

@Costanza
Forse da Decathlon?

@La Polisportiva
Quando lo fai dimmelo che vengo a fotografarti... :-D

SPAGHETTO... ha detto...

deve solo sperare che alla prima campestre non mi stia davanti che con il chiodo da 12 non faccio sconti a nessuno!!!!!
cmq, sarò sbagliato io, ma è una cosa che trovo ridicola e assurda allo stesso tempo. Non siamo nella preistoria dove c'è solo erba, terra, foglie, ecc.....ma bensì in una città asfaltata. Senza contare che per terra ci si può trovare di tutto, dal catarro della gente che sputa, alla siringhe, o a qualsiasi altra cosa che noi con le scarpe non badiamo.....ma trovo anche che correre in quella maniera sia una zozzeria poco igienica dal momento che in casa camminerà scalzo....senza aggiungerre che a dormire è come se andasse con le "scarpe"!!dhe schifo

spaghetto

SPAGHETTO... ha detto...

dimenticavo....io al contrario della selezione naturale appoggio la teoria sull'evoluzione di Darwin. Quindi, sono anche convinto che il nostro corpo si sia abituato e formato per correre e camminare con le scarpe..(e non che siano sopravvissuti solo quelli con le scarpe e morti quelli scalzi per intenderci)..
Perchè fossimo scalzi milioni di anni fa non vuol dire che ora il nostro organismo sia ancora abituato a muoversi scalzo.
Perchè allora non iniziamo anche a usare le "mani scalze"!!!Cosa voglio dire???....perchè non iniziamo a mangiare senza forchette, cucchiai...poi piano piano iniziamo a levare tutto e a tornare nel passato.....invece dei termosifoni d'inverno si accenderà un bel fuoco per tenere lontano gli animali la notte.....ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiii

Cmq ho anche letto il suo sito, dove dice che ora è un atleta conosciuto e stimato!!!Ritengo che la stima delle persone si debba e si deve acquisire in altre maniera più che con ste cazzate....
P.s - solo per informazione, io porto sempre i jeans senza mutande...e la mattina quando mi alzo mi do un pugno sulle palle.....giusto per autostima ;-)

sempre Spago

Francesco ha detto...

Grande Spago!...

Andrea ha detto...

@Spaghetto
Ciao Spago. Dal commento che hai scritto direi che sei in forma... :-D

Forse sono un po' controcorrente, ma sinceramente apprezzo il gesto di Arone. Che poi lui lo voglia fare per esibizionismo o per altro, non lo posso sapere...

Fatto sta che Arone ha dimostrato che (in certi casi) anche una persona che da sempre indossa le scarpe per muoversi può farne a meno. Con questo non voglio assolutamente invitare nessuno a correre senza scarpe (io per primo continuerò ad usarle sempre).

Effettivamente l'uso di calzature adatte permette di evitare escoriazioni e infezioni ai piedi, proteggendo tendini e articolazioni.

E' comunque interessante sapere che si può provare a correre senza per forza dover indossare le scarpe. Sicuramente l'appoggio e la spinta degli arti lavorerebbero in maniera differente.

Tra l'altro secondo recenti studi pare che le scarpe ammortizzate non abbiano ridotto i malanni dei podisti...

In conclusione: che lo sviluppo della scienza e della tecnologia proseguano senza sosta e portino tutti i miglioramenti possibili; l'importante è non diventare schiavi (o credere di esserlo) delle comodità in cui viviamo...

stoppre ha detto...

domani prendo la macchina, gli tolgo le gomme e viaggio sui cerchi, vediamo che succede

Andrea ha detto...

@Stoppre
L'automobile, prodotto dell'uomo ben conosciuto da lui stesso, trattata così è destinata a fare una brutta fine. Sul corpo, entro certi limiti, valgono gli esperimenti di ognuno di noi... ;-)

La Polisportiva ha detto...

@spago, Arone non obbliga nessuno a fare come lui! Lui lo fa perchè ne è convinto. E questo gli basta. L'evoluzione avviene xchè qualcuno, in genere un visionario, convinto di un'idea, la percorre da solo. In genere non è capito, e solo il tempo successivamente dà la proporzione di quello che è stato fatto.
E' stato detto che al giorno d'oggi, più è grande la rinuncia ad un mezzo tecnologico, più è alto il valore dell'impresa portata a termine. E la scarpa è sicuramente un mezzo tecnologico. Se nella corsa conta solo il cronometro, allora non si discute sull'importanza delle scarpe, ma se si danno altre priorità, chi può giudicare?
Un esempio: negli anni 80 uno che arrampicava ha rinunciato alle scarpe e alla corda e da lì a poco è diventato il riferimento per tutti.

http://www.youtube.com/watch?v=T4tzXZXyBTM
(vedi da metà video in poi)

Chi può dire che la prossima scarpa rivoluzionaria della asics non sia il risultato delle esperienze di uno come Arone?

Ciau!

Francesco Arone ha detto...

Sono Francesco Arone ho appena letto tutti i vostri commenti,ma io ha mia volta non li commenterò, ma se volete sapere e chiedere info e curiosità sappiate che io sono sempre disponibile e pronto ad accettare apprezzamenti e critiche di ogni genere. Da parte mia sarò sempre amico di tutti e il mio successo proviene inanzitutto dall'accettare le diversità indipendentemente da quella che sia. Adesso o chiamatemi 338 88 08 402 oppure visitatemi: www.arone.eu

Andrea ha detto...

@Francesco Arone
Ciao e grazie per la disponibilità!