mercoledì 18 aprile 2012

Valentino, proprio come volevo!


Finalmente al Valentino ho avuto modo di riscattarmi. Dopo le prime tre gare dell'anno corse con pochi chilometri nelle gambe e una tattica di corsa errata in partenza, a VIVICITTA' mi sono preso la rivincita... con me stesso! La lunghezza complessiva del tracciato, 12 km, e i tratti nervosi dei Murazzi del Po hanno influito non poco nell'indurmi a regolare il passo in partenza.

Ma veniamo alla gara. Il riscaldamento è durato poco perché a distanza di un quarto d'ora hanno insistito perché ci posizionassimo dietro lo striscione. Comprensibile, considerando la necessità di ricevere lo start in contemporanea con le altre città italiane alla radio. Alle dieci e trenta un minuto di silenzio per la morte dello sfortunato calciatore Piermario Morosini. Poi il collegamento col GR1 e un'inspiegabile attesa di qualche minuto con notizie flash mentre la pioggia bagnava i partecipanti.

Poco prima di partire allo starter dev'essere scivolato il dito perché c'è stata falsa partenza. Fortunatamente gli addetti al servizio corsa sono riusciti a fermare il gruppo prima che fosse troppo tardi. Infine la voce radiofonica che scandiva il classico 3,2,1... e siamo partiti per davvero!

Senza farmi trascinare dalla classica tentazione della fuga in partenza, ho mosso i primi passi tenendo a mente la durata della gara e la paura di arrivare senza fiato già a metà percorso. La pioggia, invece di recarmi disagio, credo mi abbia invece favorito in due sensi: riducendo il tasso di umidità atmosferica per rendere l'aria più respirabile da un lato, minimizzando gli effetti collaterali del polline dall'altro.

Ecco il riepilogo della mia condotta di gara in tempi al chilometro:

  • km 1: 4'18"
  • km 2: 4'15"
  • km 3: 4'13"
  • km 4: 4'18"
  • km 5: 4'12"
  • km 6: 4'21"

  • km 7: 4'11"
  • km 8: 4'14"
  • km 9: 4'26"
  • km 10: 4'29"
  • km 11: 4'15"
  • ultimi 754 mt: 3'46"

Garmin dixit: 11.750 metri corsi in 50'01" ad un ritmo di 4'15" al km. Che dire? Partire bene mi ha permesso di gestire la gara con maggiore lucidità. Sono soddisfatto :-)

8 commenti:

La Polisportiva ha detto...

bella corsa, molto regolare. Dai che chi inizia bene è a metà...
Ma dì un po', fai il canavesano?

stoppre ha detto...

tra il 9° e 10° km stavi riprovando il regressivo eh... si lo so, c'era salita, me lo ricordo dall'anno scorso, la chiusi a 4.03. dai stai tornando in forma

corradito ha detto...

In effetti al 9° e al 10° km è stata dura...bella gara Andrea.

fathersnake ha detto...

Il finale di quella gara se non lo gestisci bene ti frega.
Bravo!

Andrea ha detto...

@La Polisportiva
Eh sì, stranamente sono andato regolare. Non so ancora se farò il campionato canavesano, però non credo visto che non sono mai arrivato a 14 gare.

@Stoppre
Ah no, la salita meglio di così non potevo farla. Per tenere il passo mi sarebbero serviti allenamenti specifici o un gruppo di alcolizzati dei muri che che mi inseguissero con dei cocci di bottiglia... :-)

@Corradito
Grazie e complimenti per l'ottimo tempo!

@Fathersnake
Sì, vero, infatti all'ultimo km stavo bene e valutavo solo come gestire i sorpassi.

Ruisi Pino ha detto...

Lasciate la strada e il nero bitume, almeno in estate venite a correre in montagna con GliOrchi...

Andrea ha detto...

In montagna adesso come adesso posso permettermi solo delle passeggiate :-)

Ruisi Pino ha detto...

Domenica 29 Aprile 2012 non c'e che l'imbarazzo della scelta.... Barge oppure Cafasse con la preparazione che avete fareste faville....