mercoledì 8 giugno 2011

Trofeo Setzu a Leinì



Si è disputata giovedì 6 maggio la decima edizione del TROFEO SETZU, manifestazione podistica competitiva serale a Leinì. Come sempre numerosissima la partecipazione e alto il livello agonistico.

Edward Young conferma la sua supremazia e conquista l'ennesima vittoria. Piazza d'onore per Mostafa El Rachhi che precede il ben noto Luca Cerva. Fra le donne successo di Cristina Dosio che mette dietro Sabrina Lucco Borlera e Giulia Viotti.

CLASSIFICA:
CLASSIFICA TROFEO SETZU 2011

FOTOGRAFIE:
FOTOGRAFIE PARTENZA TROFEO SETZU 2011

------------

La mia gara
Tre serali in tre settimane consecutive non mi era ancora capitato di farle. Quest'anno ho voluito esagerare :-) A Leinì c'erano tutti i presupposti per fare un buon tempo: chilometraggio breve, percorso piatto e veloce tutto su asfalto. Purtroppo in questo periodo il mio stomaco non è in ottima salute e dunque nella corsa mi manca quello spunto in più per migliorare.

Leinì, conosciuta come "porta del Canavese" per la sua posizione geografica, piace molto ai podisti: sia che si corra di giorno sia che lo si faccia di sera, riesce a raccogliere sempre un numero grandissimo di partecipanti. Anche questa volta non ha fatto eccezione: basti pensare che gli adulti classificati all'arrivo eano ben 544!

Anche questa volta ho dovuto lasciar perdere la competizione con Alfonso e Marco. Magari prima di partire qualche speranza la nutrivo ancora, ma già dopo un chilometro di gara ho realizzato che il gap nei loro confronti è almeno per ora non recuperabile.

Al momento della partenza si scatena l'inferno. La piazza non è proprio piccolissima, il fatto è che noi siamo troppi. E per giunta si comincia da subito con una curva secca a sinistra, dove la preoccupazione maggiore è quella di non cadere! Diciamo che per smaltire le difficoltà di inizio gara bisogna attendere quasi il primo chilometro quando, tornati al punto di partenza, si affronta un lungo rettilineo che permette di far allungare la massa podistica.

Dicevo che non ero in formissima e che mi sono reso conto subito che non era il caso di partire troppo forte o tentare brusche accelerazioni. Anche avessi voluto fare così non avrei potuto, perché dopo poche centinaia di metri mi affianca il mio compagno di squadra Rosario che mi fa: "Andrea, se parti come la settimana scorsa a Rivarolo ti prendo a calci nel...". A questo punto ho lasciato perdere... :-)

Anzi, devo ringraziare Rosario che mi ha accompagnato durante tutta la gara fino al traguardo dandomi continui suggerimenti su come correre. Alla fine stringendo i denti sono riuscito a terminare la mia fatica in 29'06". Crono finale non entusiasmante e posizione in classifica abbastanza arretrata, ma ce l'ho messa tutta! :-/

2 commenti:

fathersnake ha detto...

Questo Young è davvero fortissimo.

Andrea ha detto...

Del resto è... young! :-)