martedì 5 febbraio 2008

A Scarmagno... da spettatore

L'influenza della settimana scorsa è ormai alle spalle, anche se mi ha lasciato un po' di stanchezza e intontimento. Tutto questo non ha assolutamente attenuato la mia voglia di correre. Avrei infatti corso volentieri a Scarmagno, l'intenzione almeno era quella. Peccato, però, che i disguidi relativi al tesseramento FIDAL, non ancora conclusi, mi abbiano impedito di farlo. Che fare, dunque? Ho partecipato lo stesso alla gara, ma non come corridore. L'ho fatto in qualità di spettatore, o meglio, di fotografo.

Così, in compagnia di Franco, anche lui fermo ma per problemi tendinei, sono partito alle 9.30 da Torino per assistere alla gara di Scarmagno. Prima di metterci in viaggio il tempo era abbastanza sereno, ma durante buona parte del tragitto la pioggia è stata nostra fedele compagna. La pioggia invernale sembrava troppo poco e, così, appena scesi dall'auto, sono venute a farci compagnia anche una temperatura prossima allo zero ed una leggera brezzolina :-D

Siamo giunti al campo sportivo di Scarmagno sulle ultime battute del gruppo MM45/MM50. Abbiamo tirato fuori due giganteschi ombrelli formato AGIP e abbiamo scattato fotografie a raffica con le nostre reflex digitali Canon. Sarà meglio che la prossima volta mi porti dietro un paio di guanti. In alcuni momenti, infatti, non mi rendevo conto nemmeno se stessi schiacciando il tasto di scatto o quale altra parte della macchina fotografica, talmente avevo freddo alle mani!

In campo femminile, la prova è stata aggiudicata da Maria Laura Fornelli, seguita dalla tenace Maria Grazia Cammalleri. In campo maschile, la gara è stata vinta dal fortissimo Valerio Brignone, ventesimo alla recente New York City Marathon, che ha avuto solo se stesso come unico avversario durante tutta la gara. Al secondo posto il velocissimo Rosario Baratono. E al terzo posto? Grandissima prova del nostro amico Igor che, attento a non farsi trascinare nel vortice della partenza veloce, ha lasciato sfogare i suoi incauti avversari per poi risalire la china e andare a conquistare un'ottima terza posizione, subito davanti a Vincenzo Falco. Peccato che gli organizzatori, non contemplando la partecipazione di atleti senior, non l'abbiano premiato. E, aggiungo io, francamente anche assurdo.

Ottima prova anche quella di Guido che, sempre alle prese con il suo stato di forma ancora precario, è riuscito a portare a termine una buona prova nel tempo di 26 minuti. Memore della partenza troppo veloce alla Parco della Pellerina la settimana precedente, ha saputo gestirsi bene durante tutta la gara in modo molto prudente, almeno penso... ;-) Forza Guido, che quest'anno dobbiamo limare tutti i nostri primati!!!

8 commenti:

Guido ha detto...

ehehe grazie della foto Andrea..non si può dire che non ce l'abbia messa tutta a giudicare dall'espressione :-P

Guido ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea ha detto...

Espressione di sofferenza da grande campione. Preparati che prima o poi torno - se mi fanno correre - e daremo vita ad uno scontro fra titani... ;-)

franchino ha detto...

Belle foto Andrea! Ci ricorderemo di Scarmagno anche se non abbiamo gareggiato... miiii che freddo!

JUSTIFICAME ha detto...

http://www.justificame.blogspot.com/

Andrea ha detto...

@Franco
Sì, proprio una gara... da brivido!!!

igor ha detto...

Mittico!!!
cmq siete tutti invitati alla gara di forno canavese domencia...

Andrea ha detto...

Ciao Igor, probabilmente non sono a Torino. In caso contrario parteciperò volentieri.