lunedì 13 ottobre 2008

Non competitivo a Ciriè



Racconto di gara - 12 ottobre 2008

Ieri mattina ho partecipato, insieme con la mia squadra, alla seconda edizione della Mezza Maratona di Ciriè. Per la precisione, non avendo intenzione di correre la lunga distanza, ho ripiegato sulla gara non competitiva, che misurava la metà esatta del percorso competitivo e cioé poco più di 10 chilometri.

Un breve riscaldamento per sciogliere le gambe e poi è già ora di cominciare. Essendo posizionato subito dietro lo striscione, ho dovuto prestare attenzione al momento della partenza, onde evitare cadute per la troppa foga che si crea nelle prime posizioni. Pochi istanti ci separano dall'inizio; nel frattempo mi guardo intorno e scorgo il volto dell'immancabile Guido che, pur afflitto da alcuni problemi fisici, di buona lena si è schierato alla partenza. La gara ha inizio e, dopo il primo chilometro, raggiungo i miei compagni di squadra Fabio, Eupremio e Moreno. Gli ultimi due partecipavano alla maratonina. Un ulteriore allungo e mi porto al fianco di Gian Carlo, sempre alle prese con i test in vista dell'ormai prossima Maratona di Venezia. Corriamo insieme un discreto tratto di gara e poi proseguo un poco più veloce, dato che correrò la metà dei suoi chilometri. Il pecorso è completamente asfaltato, ma diversi cambi di pendenza, peraltro leggeri, e numerose curve contribuiscono a renderlo piuttosto nervoso.

Nei primissimi chilometri vengo sorpassato da Massimo, intento nel suo obiettivo di correre una mezza maratona con un tempo che rispecchi le sue reali capacità. Più tardi, poco prima del quinto chilometro, se non ricordo male, vengo superato da un concorrente non vedente. Lui e il suo accompagnatore saranno i punti di riferimento per il resto della mia gara.

Un ultimo sguardo al cronometro, l'ultima curva e poi un allungo per limare più secondi possibili. Termino i 10670 metri della gara non competitiva in 42'39" al ritmo di 4'00" esatti al km. Soddisfatto del tempo, un po' meno di aver corso una competizione priva di classifica. Sapevo benissimo che si trattava di una gara competitiva, ma mi sarebbe comunque piaciuto terminare la prova con un arrivo dedicato alla distanza breve. Abituato come sono a consegnare il cartellino di partecipazione dopo aver tagliato il traguardo, in tale occasione mi sono sentito un po' spaesato. Terminare il primo giro della mezza maratona e vedere gli altri che proseguivano mi ha quasi dato l'impressione di essermi ritirato più che di aver gareggiato.

Pesonalmente faccio fatica a comprendere il significato di una gara non competitiva. Riuscirei a dare ad essa un senso solo nel caso in cui i partecipanti corressero, non dico tutti allo stesso ritmo, ma almeno in piccoli gruppi a passo uniforme. Correre privi di intenzioni agonistiche e nel frattempo chiaccherare con altri podisti: questa potebbe essere, dal mio punto di vista, un esempio di gara non competitiva. Non di certo correre da soli, non di certo muoversi in mezzo agli altri e di fatto non interagire con nessuno, restando invece isolati nella moltitudine dei propri pensieri.

Per la cronaca, la gara è stata vinta da Luca Cerva in 1h12'41" (Libertas Forno S. Benetti). Dietro di lui Silvio La Rocca (Runner Team 99). Terza posizione per Igor Martello (Libertas Forno S. Benetti). La gara femminile è stata vinta da Sara Ferroglia (Runner Team 99) in 1h24'19". Alle sue spalle Daniela Scutti (GS Roata Chiusani) e Emanuela Piolatto (Atletica Est).

Di seguito riporto la classifica interna relativa alla mia squadra (chiaramente compaiono solo coloro che hanno preso parte alla mezza maratona):
01. SERGI NUNZIO (1:26:14)
02. LATORRE EUPREMIO (1:27:44)
03. PALMERINI MORENO (1:28:34)
04. DANNA ROBERTO (1:36:55)
05. COPELLI FAUSTO (1:38:26)
06. CARPENTIERI ROSARIO (1:38:32)
07. MINGOZZI VALERIO (1:38:53)
08. BARBUTO RAFFAELE (1:42:23)
09. FERRO RICCARDO (1:43:14)
10. MAROTTA ANTONIO (1:43:57)
11. TARUCCO FRANCO (1:44:28)
12. MANDES MICHELE (1:45:06)
13. BOCCARDO ROBERTO (1:45:48)
14. UTZERI SERGIO (1:47:57)
15. MARRETTA CATERINA (1:50:45)
16. VERTERAMO CARLO (1:51:22)
17. OSSORIO MASCIA (1:52:09)
18. MERANDINO SALVATORE (2:09:49)

La classifica completa è disponibile al seguente indirizzo:
CLASSIFICA DE LA "MEZZA DI CIRIE'"

La prima parte del reportage fotografico, come sempre opera di mio padre, la potete trovare nel collegamento sottostante:
FOTOGRAFIE DE "LA MEZZA DI CIRIE'"

Approfitto per salutare Erika, Paolo (Pod. Buschese) e Luciano (Team 2000), che ieri ho avuto il piacere di conoscere di persona.

8 commenti:

... E IO CORRO! ha detto...

Immenso Andrea...pensa che io sono transitato al primo giro in 45 minuti, per rimanere praticamente senza benzina subito dopo :)

Quest'anno lo demolosci il personale sui 10, non ti preoccupare. Penso alla tua desolazione dopo aver terminato la gara, non vedersi "riconoscere" un ottimo risultato alla fine di una prestazione fa sicuramente soffrire!
La prossima volta prova ad affrontare la mezza (mi dicono che difficilmente ci saranno Volpiano e Ciriè i prossimi anni): una competizione un po' più lunga certo non ti farà male ,non quanto a me almeno! :)

Andrea ha detto...

Troppo buono! Alla fine eri poco dietro di me (considerando anche che dovevi fare la distanza doppia!!!).

Per quello che riguarda TUTTADRITTA mi basta stare di un secondo sotto i 40 minuti. Manca solo un mese e mezzo alla gara e preferisco non azzardare pronostici.

Rimando di continuo il mio ritorno alla mezza: prima o poi prometto di farla di nuovo (in primavera!!!).

Alla prossima, ciao!

GIAN CARLO ha detto...

hai messo la freccia stai per superarmi....ma ancora ti manca qualcosa...alla tutta dritta farei 39netti.
Per il resto ti dico che quando a Roma c'è la maratona con 15.000 partecipanti, insieme si fa la non competitiva di 4km dove partecipano 50.000 persone e almeno 5-10 persone che si uccidono per vincerla a 3 al km ci sono...pur senza premi...magari solo la foto sul giornale

franchino ha detto...

Grande Andrea!
Il muro sta per crollare! Ormai ci siamo, ancora qualche allenamento mirato ed è fatta! Sono proprio contento, forza!

Massimo ha detto...

Ottimo !su un percorso con quelle caratteristiche...!

Tuttadritta o Tuttointasamento ?(!)

Grazie per la foto !

Andrea ha detto...

@Gian Carlo
Il fatto è che in ogni gara a me interessa principalmente la classifica. Va bene anche arrivare ultimo (o magari no...), però è bello leggere il proprio nome in un elenco che suggella in qualche modo un ricordo della gara. E per TUTTA DRITTA, incrocio le dita... :-D

@Franco
Grazie, Franco. Adesso voglio solamente stare attento a non fare "cacchiate" prima di TUTTADRITTA... ;-)

@Massimo
Grazie, Massimo. Mi spiace per il tuo risultato, sicuramente buono, ma non all'altezza delle tue aspettative. In gamba per le maratonine restanti!!!

Alberto ha detto...

Una persona che non sia tesserata per una società ha obiettive difficoltà ad iscriversi ad una "competitiva": ti chiedono la tessera, il certificato medico e magari pure altre carte burocratiche. Tutto ciò non avviene per le non competitive a cui possono partecipare veramente tutti. Io sarei per fare ogni domenica 1 competitiva e 5 non competitive!!! :-D

Andrea ha detto...

@Alberto
L'unica è iscriversi ad una squadra... :-D