venerdì 3 ottobre 2008

Carton Rapid Race, la gara



Ho parlato tempo fa della gara sulle barche di Cartone a Cesana Torinese e della mia prima partecipazione a tale evento. Di seguito completo il racconto lasciato in sospeso. Cliccando sul collegamento sotto riportato, si possono leggere i precedenti post: POST CARTON RAPID RACE.

La gara
Una volta recuperati caschetti, pagaie e giubbotti salvagente, decidiamo di metterci in coda con l'imbarcazione e aspettare il nostro turno. Davide e Omar alzano la barca dalla parte anteriore. Io cerco di sollevarla da dietro da solo, ma il peso è davvero esagerato. Fortuna che in quel momento l'amico Billo segue da vicino le nostre operazioni, così lo imploro di darci una mano.

Caricata la barca sulle spalle, andiamo verso la partenza. Quando è il nostro turno, Omar prende posizione per primo al centro dell'imbarcazione, poi ci sistemiamo io e Davide. Ci siamo! Stiamo navigando fra le rapide e le pagaie sono salde nelle nostre mani! Tutto sembra procedere liscio, ma dopo pochi istanti facciamo un frontale con la prima roccia. Cerco subito di capire come pagaiare per uscire da quella situazione e in quel momento vedo Davide che, sceso dalla barca, sta tentando di disincagliarla. Preso dal panico, gli grido di risalire: se dovessimo tagliare il traguardo con equipaggio non completo, la prova non sarebbe valida. E' comunque anche vero che se la barca non riparte, ci va male lo stesso... ;-)

Non ho ben capito bene cosa sia successo, ma ad un certo punto ripartiamo anche se siamo girati al contrario. Con un po' di fortuna - e, perché no, qualche goccia di abilità - riusciamo a portare avanti la prua. Poco dopo, però, ci scontriamo con un'altra roccia e la barca si gira di nuovo. L'arrivo è però vicino e la poppa taglia vittoriosa il traguardo. Il rullo finale provvede a disfare la barca. Omar e Davide finiscono in acqua; solo la parte in cui mi trovo io sembra reggere ancora.

Le emozioni dopo la gara sono moltissime e la soddisfazione di avercela fatta al primo tentativo è enorme. Prossimamente pubblicherò alcune immagini, che ritraggono le imbarcazioni di questa gara unica e spettacolare.

4 commenti:

Paolino73 ha detto...

La vignetta è stupenda!!!
Complimenti come al solito a tua nipote

La Polisportiva ha detto...

Spettacolo...
La farai di nuovo?

franchino ha detto...

Domenica c'erano quella macchine strane senza motore (Soap Box...?) che si lanciavano dal Monte dei Cappuccini fino in Piazza Crimea. Dev'essere stato bello!

PS: girare la barca incagliata non è fortuna, è il classico "Fattore C... Classe"!

Andrea ha detto...

@Paolino
Eh si, bella davvero! E poi rispecchia la mia intenzione iniziale: quella di stare a guardare (infatti io sono quello al centro)... ;-)

@LaPolisportiva
Farò di tutto per esserci di nuovo. E' divertentissima!!!

@Franco
Ah ah ah, hai ragione, è proprio il fattore CLASSE che ci ha tolto dai guai... :-D