venerdì 21 novembre 2008

L'importanza della classifica

Una volta terminata la gara, la prima preoccupazione del podista competitivo è quella di sapere dove e quando trovare la classifica.

La classifica riporta nomi e cognomi dei partecipanti nell'ordine in cui hanno tagliato il traguardo. A volte mostra, oltre ai nomi dei corridori e alle relative squadre di appartenenza, anche i tempi di ciascuno. Perché ciò sia possibile, è necessario l'ausilio di uno strumento elettronico come il chip, che, legato alla caviglia dell'atleta, registra i tempi e li invia ad un computer. In tal modo si può disporre di una classifica consultabile in tempo reale in internet. Ma non è detto che l'utilizzo di un siffatto metodo sia l'unico modo di disporre dei tempi. Con molta buona volontà e spirito costruttivo, infatti, alcuni organizzatori delle gare - si pensi ad alcune competizioni del canavese, ma non solo - riescono a registrare i tempi di percorrenza di ciascun atleta a mano. Molto probabilmente il metodo da loro utilizzato consiste nell'avere una persona che, dotata di cronometro manuale, rileva tutti i tempi; in un secondo tempo l'elenco dei nomi e quello dei tempi vengono fatti corrispondere.

La classifica è un ricordo della gara. E' una testimonianza dello sforzo compiuto. E' una prova indelebile del fatto che la gara si è disputata. Anche chi non ha preso parte alla competizione può, nel leggerla, farsi in qualche modo un'idea di come essa si è svolta.

Per i motivi sopra esposti è opportuno che gli organizzatori delle gare si preoccupino di pubblicare la classifica, al di là degli scopi prettamente relativi alle premiazioni. In modo che chiunque possa consultarla, non solo sotto forma cartacea, ma anche e soprattutto sotto forma di documento elettronico pubblicato in rete.

Sono molti i dettagli dell'organizzazione di una gara che contribuiscono al maggiore o minore successo di una manifestazione podistica. La classifica è l'ultima cosa a cui vorrei rinunciare.

15 commenti:

Gian Carlo GSPT ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con te. Il successo di partecipazione della TUTTADRITTA è proprio dovuto alla classifica + real time che anche gli atleti non tesserati possono vedere pubblicata in rete e, talvolta, ricevere via SMS.
Dovrebbe essere imposti obbligatoriamente dalla FIDAL sia il cronometraggio che la pubblicazione della classifica.

Anonimo ha detto...

ma si.....adesso con i garmin ci siamo abituati troppo bene...però sarebbe bello una gara allo sbaraglio...partire senza sapere il percorso, i km......i partecipanti..tutto a muzzo....partenze in luoghi diversi e arrivi sotto lo stesso striscioni.....che bel casino...siiiiiiiiiiiiiiiiiiii
spago

Alberto ha detto...

Eh però la classifica riserva anche figuracce per cui magari uno non partecipa! Secondo me non ha tanto senso che i partecipanti alla non competitiva della tutta dritta siano in classifica. Io vorrei essere *NON* agonistico, potermi anche fermare a chiacchierare lungo il percorso, bere, camminare... insomma... fare quello che mi pare visto che non sono tra i competitivi... e invece... il fatto di avere il nome e che tutti possano poi andare a vedere cos'ho fatto mi sta facendo dannare. Mi sento moralmente obbligato a tirare e ad allenarmi in modo eccessivo in questi giorni, cosa che avrei benissimo evitato. Avrei voluto partecipare, gustarmi il percorso e l'atmosfera, magari accompagnare per qualche km un amico più lento... e invece niente... andrò con l'affanno del cronometro. :-(

Anonimo ha detto...

BAAAAA...PER ME SBAGLI??????NON HAI NULLA DA DIMOSTRARE A NESSUNO.....SE VUOI CORRERE FORTE LO FAI...SE NON TI VA NON LO FAI.........COSA TE NE FREGA DI COSA PENSA LA GENTE????SPAGO

Alberto ha detto...

Capisco cosa intendi Spago ma comunque ci sarà il mio nome e un tempo associato, per cui devo cercare di dare il massimo o quantomeno impegnarmi decentemente per quanto riesca con le mie capacità. Sto cercando di dare un buon esempio a tutti i miei amici, aiutarli a sposare uno stile di vita sano e sportivo... non posso permettermi di arrivare con un tempo troppo elevato, che alla fine non rispecchia quello che potrei fare! Sanno che comunque vado a correre da qualche mese ormai... è una questione di decenza, non so come spiegarmi.

La Polisportiva ha detto...

La classifica è...SACRA!
E' un peccato che talvolta manchino i tempi, ma sia presente solo l'ordine di arrivo...

La Polisportiva ha detto...

@Alberto: concordo con spago. Inoltre cosa pensa la gente è irrilevante: l'importante è esserci e avere un buon "feeling" con l'evento e con gli altri.
Se poi ci si piazza bene, meglio. Ma in fondo sono comunque quasi sempre "garette" e noi non siamo professionisti..Almeno così la penso io. Ciao

Anonimo ha detto...

Ritengo assolutamente giusto avere la classifica su internet dopo la gara (anche al limite senza tempi) per la soddisfazione personale. Il riferimento alla StraRivoli di questo mese è palese; chi ha tempo di recarsi al circolo per vedere i risultati ? Forse qualche pensionato con tutto rispetto ...
Sono d'accordo invece che a chi corre in modo non competitivo possa magari togliere anche un pò di libertà personale nel fare la gara con l'andatura che si desidera. Giorgio

Anonimo ha detto...

Anch'io personalmente sono uno che da molta importanza alla classifica, infatti al termine di ogni gara,dopo il ristoro,penso subito a come mi sono piazzato, però devo dire che anni fa,che non esisteva internet, facevo la mia gara,il presidente ci diceva la nostra posizione d'arrivo e nessuno si preoccupava della classifica generale...francesco

Stéphanie Perrone ha detto...

Ciao!

Mi chiamo Stéphanie e vivo a Porto Alegre, in Brasile. Ho trovato il tuo blog effettuando una ricerca su google. Conosco molti blog da Portogallo, ma nessuno italiano.

scusa qualque errori di scrittura. Leggo bene in italiano, ma non scrivo molto bene. =/

Il tuo blog è molto interessante!

Ho anche un blog di sport.

Buon fine settimana per te!

Stéphanie
http://tephyperrone.blogspot.com

Anonimo ha detto...

carico per domenica???vedi che vengo apposta per te e il mio amico Raffaele..vi voglio in palla....e vedete che sotto a sto muro dei 40 vi porto senza che ve ne accorgiete.......poi ci mettiamo d'accordo per un orario se vuoi......tipo per le 9.45 davanti all'atrio delle iscrizioni di piazza solferino.....sempre che tu non voglia correre da solo......spago

Anonimo ha detto...

accorgete....spago

Sofia ha detto...

Io penso che ogni società che organizza una gara,sia doveroso poi pubblicare la classifica.Poi a qualcuno interessa.a un altro meno.ma è tutto soggettivo.Ognuno affronta le cose a modo suo ,secondo la propria personalità,però la classifica fa parte integrante del servizio gara!
Anche a me ha dato fastidio la "pretesa" del circolo 4 mori,chi vuole la classifica,se la deve andare a prendere a Rivoli:ma è assurdo che hanno un sito e non riescono a mettere nemmeno una semplice classifica!Ciao,Sofia.

A proposito,qualcuno ha trovato da qualche parte in rete la classifica della straBruino? Chi l'ha vista?

Anonimo ha detto...

@ Sofia : vai su google e digita sdam

Andrea ha detto...

@Gian Carlo GSPT
Speriamo che il chip diventi presto pratica comune in tutte le gare. Ciao!

@Spaghetto
Beh, sarebbe curioso provare una gara senza alcun riferimento. Per sicurezza partirei a ritmo maratona... ;-)

Grazie mille, Spago!!! Domenica mi sa che mi schiero 20 minuti prima della partenza. Se ci sei, sabato ci mettiamo d'accordo, ok?

@Alberto
Ciao Alberto. Concordo con quanto dice Spago e sottolineo che secondo me il tuo fastidio nasce dal fatto che non sei abituato a gareggiare e a vedere il tuo nome in classifica. E' anche vero che a TUTTA DRITTA anche i non competitivi sono in classifica e la cosa è strana...

Non farti comunque problemi e, se ti può consolare, pensa al fatto che nella gara Canischio-Monte Soglio di qualche anno fa il mio nome è in bella vista in classifica alla TERZULTIMA POSIZIONE!!! Penso che il documento sia ancora online...

@LaPolisportiva
Se ai nomi fossero abbinati sempre i tempi farei salti di gioia!!!

@Giorgio
In effetti presumo che ogni organizzatore conosca qualcuno che sia in grado di pubblicare documenti in rete...

@Francesco
Eh eh, hai ragione. Fino a poco meno di un anno fa correvo senza satellitare e andava tutto bene. Oggi, piuttosto che non averlo, preferirei al massimo correre senza scarpe... ;-)

@Stéphanie
Grazie, Stéphanie. Comunque con l'italiano te la cavi piuttosto bene. Ciao!

@Sofia
In effetti la classifica dovrebbe essere parte integrante del servizio. Capisco che redigerla è un impegno... ma lo è anche correre!

@Anonimo
Grazie per l'info.