venerdì 16 novembre 2007

Tachipirina: sostanza dopante?

In questi giorni non sono in formissima. Ho un po' di mal di gola, testa pesantina, un po' di caldo allo stomaco,... insomma una leggera forma influenzale. A dire il vero, per questa stagione pensavo di aver già dato, ma evidentemente mi sbagliavo ;-)

Non sono un fanatico dei medicinali. Piuttosto, mi capita, invece, di attaccarmi ai flanconcini di pastigliette omeopatiche della BOIRON. Alcuni storceranno il naso, ma in realtà servono: l'unico accorgimento è di prenderne 2 ogni mezz'ora...

Tuttavia, stamane, per sicurezza, ho voluto prendere una compressa di tachipirina subito dopo colazione. E, probabilmente, ne prenderò un'altra stasera prima di andare a dormire.

Per curiosità ho letto le avvertenze riportate sul foglietto: e cosa ho scoperto? Che la tachipirina sotto forma di gocce può far risultare positivi all'antidoping! Non me lo sarei mai aspettato. Accidenti! Certo che gli atleti di un certo livello devono stare veramente attenti a tutte le sostanze che assumono.

E d'ora in poi starò attento anch'io: non vorrei mai che mi contestassero il quattrocentocinquantesimo posto in una competizione :-D

Meno male che la tachipirina l'ho assunta sotto forma di compresse, così sono sicuro di essere pulito... ;-)

2 commenti:

Andrea ha detto...

Una curiosità: ma la compressa, l' hai tritata e poi, sotto forma di polvere/riga, inalata per via nasale? Dicono faccia effetto prima...

Andrea ha detto...

No, non ci ho pensato. La prossima volta provo a fare come dici tu ;-)