lunedì 31 maggio 2010

Di corsa nei boschi di Stupinigi



450 classificati alla PASSEGGIATA ECOLOGICA nei boschi di Stupinigi. L'ormai nota corsa podistica nei pressi della Palazzina di Caccia è giunta ormai alla 14^ edizione. Buona la partecipazione considerando la concomitanza con altre gare ed in particolare con la vicina CorriTorino. La cura nel revisionare il percorso e l'adeguato ristoro hanno reso particolarmente piacevole la partecipazione all'evento.

La cronaca di gara vede Mario Prandi aggiudicarsi il trofeo della manifestazione davanti a Nicola Ciavarella, fino a poco tempo fa compagno di squadra nell'ATP Torino. Terza posizione per Alessio Pace. Laura Fornelli domina la prova femminile davanti a Marialda Manzone e Patrizia Signorino.

CLASSIFICA:
CLASSIFICA VIVI IL PARCO STUPINIGI 2010

FOTOGRAFIE:
FOTOGRAFIE VIVI IL PARCO STUPINIGI 2010

La mia gara
Dopo la serale a Leinì giovedì scorso, domenica ho voluto partecipare alla gara di Stupinigi. Sostanzialmente per due motivi: la vicinanza a casa e il fatto che fosse gara di squadra. Non ho mai amato il percorso di Stupinigi ma questa volta ho dovuto ricredermi: qualche accorgimento in più e qualche modifica al tracciato nei punti giusti e la gara si è fatta veramente piacevole.

La partenza è avvenuta come di consueto nella parte posteriore dell'area che ospita la Palazzina. Un chilometro all'interno di questo perimetro, poi l'attraversamento della rotonda e quindi il gruppo entra nello sterrato dei boschi.

A metà gara o poco oltre, raggiungo e supero Fabio (Atletica Piossasco) al quale in partenza avevo "promesso" di dettare il ritmo. Il sorpasso non mi risulta così difficile visto la sua partenza troppo esplosiva. Credendo di essere ormai al sicuro proseguo nella mia azione di gara senza più voltarmi.

Supero il cartello dell'ottavo chilometro e proprio in quel momento credo che la mia azione si sia fatta meno incisiva visto che vengo ripreso da due podisti superati poco prima. Il volantino parlava di 9,5 km, ma non me ne aspetto più di 9 e così in effetti sarà. Ormai siamo agli sgoccioli e mi interessa capire il momento più adatto per accelerare il passo.

Dopo una curva a gomito, con mia gradita sorpresa, il tracciato prosegue su strada asfaltata. Molto bene, penso, sarà più facile gestire le battute finali della gara. Proprio in quel momento sento una "cavalcata" alle mie spalle. Mi volto appena e intravedo una divisa bianca e rossa. No! E' sicuramente Fabio che sta cercando di riprendermi! Una brevissima esitazione e cambio ritmo per evitare sorpassi. Con l'acqua alla gola taglio il traguardo in 37'49".

Stando alle indicazioni del gps, dovrei aver tenuto una media di 4'11" al km. Considerando lo sterrato sono soddisfatto: lo è un po' meno Alfonso che sostiene che dovrei essere molto più veloce. Personalmente lo sterrato trovo che rallenti un po' o per lo meno non mi trovo a mio agio così come invece sull'asfalto. Comunque sia, faccio sempre in tempo a migliorare... ;-)

4 commenti:

La Polisportiva ha detto...

Bella gara, bel resoconto e belle foto! Per me 4'11 con lo sterrato e una distanza di 9k ci sta tutto.
Giovedì Favria o supergara????

Andrea ha detto...

Grazie e complimenti per il tuo stato di forma! Giovedì... forse semplice allenamento... :-)

Massimo ha detto...

In pratica abbiamo corso fianco a fianco, seppure in due partenze diverse !

Andrea ha detto...

@Massimo
Allora ce la saremmo giocata. Cmq forse quest'anno era sufficiente una sola partenza...