giovedì 10 gennaio 2008

Sci di fondo, l'avventura continua...


Ed eccomi di nuovo alle prese con lo sci di fondo. Sabato scorso sono ancora andato a Prali, questa volta da solo, per ripetere l'esperienza sugli sci con l'obiettivo di migliorare la mia rozza tecnica ;-)

Ho sempre affittato gli sci nello stesso negozio della volta precedente, ma penso che gli sci fossero diversi. Credo si trattasse - ma non ne sono sicuro - di sci misto tecnica classica / pattinaggio.

Appena arrivato, ho fatto tappa al consueto bar ristorante con cappuccino e brioche. Sapete com'è, non volevo rischiare di trovarmi in mezzo alla pista affamato e privo di energie... ;-)

A differenza della volta scorsa, alle dieci del mattino il termometro segnava solo un grado sotto lo zero. In netto miglioramento rispetto ai precedenti -9° C... Brrr!

Una volta infilati gli sci ai piedi ho seguito il percorso della volta scorsa, facendo tutte le varianti possibili. Com'è andata? Bene, direi. Ho alternato la tecnica classica ad un tentativo di pattinata in pianura e me la sono cavata abbastanza bene nelle varie discese, senza cadere nemmeno una volta. Anzi, a dire il vero, l'unica volta che sono caduto è stato in salita :-D

Per carità, non mi sono lanciato a capofitto in qualunque discesa, ma, almeno nelle discese più ardite, ho preferito stare sulla difensiva sfruttando una collaudata e rassicurante tecnica a spazzaneve.

Le immagini sopra riportate si riferiscono al sabato precedente, anche perché questa volta non avevo portato dietro la macchina fotografica.

La prossima tappa, se tutto va bene, sarà Usseglio. Un saluto a tutti!

12 commenti:

Marco ha detto...

Complimenti per le tue qualità plurisportive!

Andrea ha detto...

Grazie, Marco. Se vuoi ti svelo il segreto: basta essere degli sportivi mediocri!

In tal modo penso che nel giro di una settimana potrei diventare addirittura un DECATLETA!!! ;-)

Ciao e buona serata.

Carmilla ha detto...

Ciao! Domenica penso di andare a Prali e dopo 10 anni riprovare a fare fondo... è vero che ci sono due anelli uno più semplice e uno più difficile? Grazie mille!

Mathias ha detto...

se facessero le olimpiadi degli sportivi mediocri, a buon diritto credo potrei concorrere in tutte le discipline.. :-)

Andrea ha detto...

@Carmilla
Non saprei dirti di preciso. Quest'anno sono andato due volte a Prali, entrando all'ingresso che si trova appena arrivi in paese, diciamo più o meno all'altezza del tempio valdese.

Da lì ho sciato sempre dalla parte a valle del paese. Il percorso è abbastanza vario, ma le discese e le salite non mi sono sembrate proprio banali.

Ho sentito che qualcuno parlava di un tracciato per principianti, ma non sono stato lì a chiedere. Forse si trova vicino agli impianti di discesa.

Al max scegli un tratto pianeggiante e fai avanti e indietro.

Buon divertimento!

@Mathias
Eh eh. Meno male che non siamo professionisti... così almeno non siamo costretti a ragionare in maniera prestazionale ;-)

Master Runners ha detto...

Il fondo l'ho fatto una volta, non mi è piaciuto un gran che, anche se a quei tempi ancora non correvo, forse facendolo ora lo vedrei con occhi diversi.

Fra ha detto...

ciao ti posso fare due domande sul podismo (lo so, sono fuori stagione....)? in primo luogo se per fare gare competitive sia necessario essere iscritti alla fidal e quindi ad una società sportiva. poi, dove è possibile avere un calendario delle gare. E infine.... ho visto la notizia di Capurso... tu sai che percorso faranno al Ruffini? Quanti km è l'anello lì dentro? Ciao e grazie!

Andrea ha detto...

@Master Runners
Il fondo fatto... in discesa è sempre divertente... ;-)

@Fra
Tranquillo, questa è la stagione migliore per correre, almeno per me...

Che io sappia per partecipare alle gare competitive è necessario possedere un certificato medico di idoneità all'attività agonistica per l'anno in corso. Se sei iscritto ad una società, il certificato lo conserva la squadra e a te danno il tesserino FIDAL o UISP (o tutti e due), a seconda dell'iscrizione fatta dalla tua squadra.

Ultimamente, alcune gare chiedono espressamente il tesserino FIDAL. Dunque, sarebbe opportuno averlo.

Se non sei iscritto a nessuna squadra e non hai il certificato, puoi solo partecipare alle non competitive. Se non sei iscritto a nessuna squadra, ma possiedi il certificato, puoi partecipare da "libero" alle gare competitive che lo permettono nel loro regolamento (penso). Informazioni più precise le trovi di sicuro sul sito della FIDAL (http://www.fidal.it).

I calendari delle gare piemontesi (penso che tu intenda queste) li puoi trovare ai seguenti indirizzi:
http://www.fidalpiemonte.it
http://www.atleticauisp.it

Andrea ha detto...

@Fra
Sui percorsi fatti da Caporaso non saprei dirti. Prova a dare un'occhiata al sito ufficiale (http://www.51marathon.com).

Master Runners ha detto...

La Fidal permette anche il tesseramento giornaliero, il modulo è questo

Andrea ha detto...

Tesseramento giornaliero??? Vuoi dire che vale solo per una gara?

Grazie dell'info.

Master Runners ha detto...

Si, lo fanno anche alla CorriRoma, purtroppo non tutti lo sanno perchè le società tendono sempre a far iscrivere più persone da quando non sono ammessi più i certificati medici ale competizioni Fidal e non.
Non viene molto pubblicizzata la cosa.