venerdì 4 gennaio 2008

Sci di fondo a Prali



Sabato scorso sono stato a Prali dove, a distanza di due anni dalle mie prime esperienze, ho di nuovo assaporato il piacere di fare sci di fondo.

Non sono capace a fare sci da discesa e, così, tempo fa ho provato a fare un po' di fondo. Devo ammettere che sin dalla prima volta ho avuto un ottimo rapporto con questo tipo di disciplina. Mi è piaciuta moltissimo, anche se, a dire il vero, possiedo una tecnica tutt'altro che eccelsa ;-)

Per chi non lo sapesse, il modo di fare sci di fondo è duplice: si può utilizzare la cosiddetta tecnica classica, dove gli sci si muovono paralleli gli uni agli altri, preferibilmente su dei binari, ovverosia dei solchi disegnati sulla neve che permettono di guidare facilmente i propri sci. L'altro modo di fare sci di fondo è quello dello skating, dove le gambe muovono dall'interno verso l'esterno, dando l'impressione di un movimento armonioso e più veloce rispetto alla tecnica tradizionale.

Un luogo comune su questa disciplina associa lo sci di fondo alla fatica: a mio parere, non è più faticoso del camminare stesso. Quando camminiamo, possiamo scegliere il nostro ritmo: possiamo, infatti, camminare piano, camminare spediti, possiamo correre. Insomma, voglio dire, siamo noi a scegliere l'andatura in base alle nostre capacità ed in base alle nostre preferenze. E, di conseguenza, siamo noi a scegliere il livello di fatica che ci sembra più opportuno.

Lo sci di fondo, poi, non è fatto di terreno solamente pianeggiante: ci sono anche delle belle salite e discese. Ed è proprio nelle discese che incontro le maggiori difficoltà: stare in piedi durante una curva in discesa per me non è affatto facile. Dunque, obiettivo sciistico di quest'inverno sarà quello di migliorare la mia tecnica nel fondo. E magari cominciare anche a fare un po' di skating.

Alla prossima... discesa! :-D

4 commenti:

Mathias ha detto...

Deve essere bello lo sci così praticato. Io in vita mia ho usato solo lo slittino!..anzi a pensarci ora..ma da quanti anni è che non vedo la neve?! :)

micio ha detto...

Bello ! Pure io un paio di volte l' anno metto gli sci di fondo, con pessimi risultati, certo lo stile è inguardabile ma i paesaggi sono fantastici. Per di più è un ottimo allenamento per la corsa, variare non può altro ceh far bene!

Andrea ha detto...

@Mathias
Davvero bello, si. Approfitta di questi mesi invernali per provare a fare qualche uscita di fondo, ne vale la pena. Ciao.

@Micio
Anche il mio stile non è un granchè. Spero di riuscire a migliorarlo con le prossime uscite. Ciao.

giova ha detto...

Ciao Marco,
anch'io integro sci di fondo con la corsa. Non certo per i record... ma per il benessere. D'altra parte se non si fatica un po' non si ottiene nulla. Buon divertimento a Usseglio,ciao/gio