venerdì 28 settembre 2007

Correndo sotto la pioggia

Martedì sera sono uscito tardi dall'ufficio. Mercoledì sera pioveva. Ieri sera pioveva di nuovo... Basta! Sono andato a correre comunque.

Ho eseguito un allenamento breve, ma intenso. L'idea iniziale era quella di fare una corto veloce di 5 km; poi mentre correvo ho deciso di accorciare ulteriormente il corto fino a farlo diventare un cortissimo di appena 3 km.

Qui sotto riporto l'allenamento in dettaglio:

10'11"04 - 2 km - riscaldamento

03'52"34 - 1 km - corsa veloce
03'55"94 - 1 km - corsa veloce
03'49"52 - 1 km - corsa veloce

05'00"80 - 1 km - defaticamento

Tempo totale impiegato: 26'49"64.

6 commenti:

igor ha detto...

Con la pioggia un bel berretto, l'i-pod e corsa lenta.. occhio solo a nn farti prendere sotto dalle macchine ;-)

Micio1970 ha detto...

Io adoro correre sotto la pioggia ... basta scegliere la strada giusta e poco pericolosa e poi via ...

Chiaro che corro anche all'asciutto ma correre sotto la pioggia di tanto in tanto ha il suo fascino!

Furio ha detto...

Mi associo, correre sotto la pioggia mi da belle emozioni; sotto la neve forse è ancora più bello.
Avete provato a correre al buio in posti isolati? Per scelta e un po' costretto, l'ho fatto per mesi l'inverno scorso (con luce frontale e senza), un esperienza molto particolare.

franchino ha detto...

azz... furio. al buoi e in posti isolati non ho mai provato, poi qui a torino avrei anche timore. Comunque non so perchè ma a me correre sotto la pioggia al momento mi fa stare bene, il giorno dopo invece mi sento particolarmente appesantito. boh...!

Andrea ha detto...

Sono d' accordo: correre sotto la pioggia dà quell' effetto "Rocky Balboa" che sgagneresti l' asfalto... La pesantezza alle gambe il giorno dopo, haimè, è dovuta appunto all'acqua... Consiglio l' olio canforato in dosi abbondanti ed avitare la calzamaglia... Io faccio così.

xxteoxx91 ha detto...

cavolo un pò in ritardo come commento ma curiosavo proprio sull'argomento correre sotto la pioggia che di raro lo faccio pure io, solamente che la mia paura è che il giorno dopo mi sveglio con mal di gola o simili, cmq riguardo a furio concordo, è stupendo correre al buio, io a volte vado in un sentiero di bosco che costeggia un lago isolato da tutto ed quando è buio totale che vedo solo la staccionata che mi da il percorso un pò sinceramente la paura e un pò la maggiore concentrazione mi alleno meglio.